Castro: il comune è stato incluso nell’elenco regionale delle città d’arte e turismo

Il blog che racconta il Salento, i suoi fantastici luoghi, le tradizioni e gli eventi!

Castro: il comune è stato incluso nell’elenco regionale delle città d’arte e turismo

castro inclusa nelle città d'arte e turismo

Tra le meraviglie salentine del versante Adriatico non può sicuramente mancare Castro (di cui abbiamo già parlato in questo articolo). La bella località arroccata sulla scogliera è stata inserita tra le città d’arte e turismo. Scopriamo insieme i dettagli.

La Regione Puglia ha finalmente decretato “l’inclusione del Comune di Castro (non troppo distante da Otranto) nell’elenco regionale dei comuni ad economia prevalentemente turistica e città d’arte di cui alla D.G.R. n.1017/2015″.

Che significa?

Questa decisione dipende dal fatto che la cittadina basa gran parte della sua economia sul turismo, sul mare e sull’arte. Da qui deriva l’ordinamento della regione, di annoverarla tra le città d’arte.

Il registro è stato istituito nel 2004, e questo riconoscimento rappresenta per le varie amministrazioni della regione un valore aggiunto, capace di certificare le grosse potenzialità turistiche e la portata artistica dei luoghi che entrano a far parte della prestigiosa categoria.

L’Amministrazione, in questo caso, ha presentato con ottimi risultati una relazione ben stilata e dettagliata alla Regione Puglia. All’interno della relazione si descrive nello specifico la città di Castro ed il possesso dei principali requisiti necessari per entrare a far parte della lista delle città d’arte e turismo.

L’iscrizione al registro è un ulteriore riconoscimento alla Città, alle sue attività ed al suo straordinario patrimonio artistico e culturale. Questo risultato è davvero molto importante. Non solo per il paese e per tutto il Salento, ma anche per tutte le attività che si fondano sul turismo, sull’arte e sulla volontà di destagionalizzare la nostra terra meravigliosa. Perché, molto spesso, si tende ad associare il Salento alla stagione estiva, dimenticandosi che, in realtà, esso rappresenta un patrimonio 365 giorni all’anno.

Un altro importante successo, quindi. Per Castro, per il Salento e per tutta la Regione Puglia. Avanti così!

Dio benedica il Salento!

Condividi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial