Tradizioni e territorio: ce li racconta una “Dolce arte” – Viculi 2019

Il blog che racconta il Salento, i suoi fantastici luoghi, le tradizioni e gli eventi!

Tradizioni e territorio: ce li racconta una “Dolce arte” – Viculi 2019

dolce arte roberto

La nostra attività è iniziata con uno scopo ben preciso: raccontare il Salento tutto l’anno, per dimostrare che non è solo estate, mare e locali ma anche borghi meravigliosi, tradizioni, storia e cultura. Noi usiamo un blog ma c’è chi ce lo racconta prendendoci per la gola ed evocando in noi emozioni e cari ricordi. Volete sapere di chi si tratta? Conosciamolo insieme!

Si chiama Roberto Donno e l’abbiamo conosciuto per caso, come spesso accade a chi, come noi, gironzola spesso da un social all’altro. Dopo una visita più accurata ai suoi canali online e dopo aver accettato il consiglio di chi aveva provato le sue specialità non abbiamo avuto dubbi: abbiamo deciso di presentare i suoi prodotti l’8 agosto a Viculi – La sagra dei Futtimariti a cui siamo stati invitati.

Roberto, che da tre anni è menzionato dalla Guida di Gambero Rosso, ha accettato con entusiasmo il nostro invito ma non prima di averci accolti nella sua “Dolce Arte” di Cutrofiano, che definire gelateria è riduttivo, perché si tratta di un’autentica bottega del gusto dove i gelati prendono vita attraverso i suoi racconti, perché “il cibo non si vende, si racconta”.

dolce arte

E in effetti è stato proprio così. Roberto ci ha offerto un’ottima degustazione dei suoi gelati gourmet e tra un cucchiaino e l’altro ci ha regalato un’esperienza speciale, raccontandoci minuziosamente ogni gusto, la sua storia e la motivazione che l’ha spinto a crearlo con una luce negli occhi che non poteva passare inosservata ai nostri, di occhi.

Ma perché ci siamo innamorati di Dolce Arte?

La nostra attività di promozione del Salento e del suo territorio si sposa benissimo con la filosofia di Roberto e della sua bottega artigianale, innovativa ma sempre attenta al passato e alla valorizzazione delle radici della nostra cultura. Per capirlo basta vederlo all’opera mentre ti serve una sua prelibatezza in cono o coppetta ma soprattutto basta leggere i gusti di gelato presenti nel suo bancone.

Oltre ai gusti classici, Dolce Arte propone centinaia di altre specialità come il gelato alla frisa, al gusto capasa (che prende il nome dalla tradizionale anfora salentina), Fiocco di Neve, al sapore di latte di capra prodotto a km 0, Pizzica“, al cioccolato e peperoncino, Femmane“, dedicato alle tabacchine salentine, donne che incarnano l’operosità e il coraggio di chi non ha avuto paura ad alzare la testa per far valere i propri diritti e lottare per un salario adeguato.

E poi ancora il sorbetto alla Pupuneddhrail carosello pugliese di cui abbiamo già parlato in un altro articolo, fresco e piacevole, ottimo come digestivo per concludere un buon pasto o la peperonata, i pomodori schiattarisciati, che Roberto non serve in cono o coppetta ma su una frisellina tipica salentina, come un normale patè e magari accompagnandolo con un buon vino. È vero, la consistenza è in contrapposizione con il gusto freddo… ma fidatevi, il risultato è davvero fantastico!

Sono questi gusti, la loro ricercatezza, la storia che portano con sé, l’attenzione a ogni dettaglio presentato con semplicità e passione che ci hanno fatto innamorare di Dolce Arte, un luogo capace di evocare ricordi e belle sensazioni al primo assaggio. No, non potevamo chiamarla solo “gelateria”.

Dolce Arte a Viculi

Non vi nascondiamo che non è stato semplice scegliere i gusti che presenteremo a Viculi l’8 agosto. Per farlo ci siamo fatti guidare un po’ da Roberto ma soprattutto dalla nostra ispirazione. Avremo due gusti nel nostro bancone, diversi e capaci di accontentare tutti, grandi e bambini, golosi e meno golosi.

dolce arte femmane

Abbiamo scelto Femmane, un gusto al cioccolato fondente con un leggero e piacevole retrogusto di tabacco, poiché Taurisano ha cresciuto generazioni di tabacchine, ancora oggi testimoni di un passato duro, faticoso ma ricco di valori, di orgoglio e sacrificio.

dolce arte pupuneddhra

E abbiamo scelto anche il sorbetto alla Pupuneddhra, che per l’occasione si chiamerà cummarazzo, termine con cui i taurisanesi chiamano il carosello pugliese. È un gusto fresco e molto delicato, un ottimo modo di concludere il tour alla sagra tra Futtimariti (altro piatto tipico della cucina povera salentina, di cui parleremo nel prossimo articolo) e altre specialità locali.

Vi aspettiamo giovedì 8 agosto a Taurisano.

Venite a provare i fantastici gelati di Dolce Arte e immergetevi con noi nei sapori del Salento!

Condividi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial