Ufficialmente estate:”Dice che quest’anno farà più caldo”

Il blog che racconta il Salento, i suoi fantastici luoghi, le tradizioni e gli eventi!

Ufficialmente estate:”Dice che quest’anno farà più caldo”

ufficialmente estate salento da scoprire

21 giugno. Da oggi è ufficialmente estate. Nel Salento quest’anno non si è fatta attendere e il sole splende ormai da giorni, per fortuna. Io invece ho dovuto aspettare ieri per andare a fare il primo bagno al mare, manco fossi ancora quello studente fuorisede che doveva aspettare luglio per mettere finalmente i piedi a sponzo* nell’acqua. Per me l’inizio dell’estate, la bassa stagione di giugno è il periodo più bello. Ve lo racconto tra luoghi comuni e abitudini made in Salento!

Riuscireste a ricordare il giorno preciso in cui è arrivato il caldo? No, eh… Nessuno lo sa, ogni anno. Ma da un momento all’altro ecco che arrivano i 30 gradi e ci sarà sempre qualcuno che se ne uscirà con la solita frase: “Dice che quest’anno farà più caldo dello scorso”. E allora il primo weekend utile tutti al mare. E sarà così ogni giorno libero e ogni fine settimana, almeno per me.

ufficialmente estate

L’identikit del bagnante di giugno

Quelli vanno al mare già ad aprile/maggio, quando il tempo lo permette, sono fantastici. Sono quasi tutti salentini, per i turisti è ancora presto. Hanno il costume dell’anno scorso, perché ancora non hanno avuto il tempo di comprare quello nuovo, lo riconosci perché appare visibilmente sbiadito dal sole dell’ultima estate e sgualcito dal tempo e dalla confusione dell’ultimo cassetto del comodino.

Ancora non sono attrezzati, si presentano in spiaggia con una magliettina e un asciugamano, anche lui sbiadito, perché a inizio stagione nessuno ricorda mai dove sono gli asciugamani del mare e prende il primo che trova. Per tutto il resto c’è tempo, del resto ancora non sappiamo se andranno di moda i materassini a forma di fenicottero, di panda o unicorno (o magari sono io a non essere aggiornato sulle ultime tendenze). E comunque quello dell’anno scorso si era già bucato dopo due giorni.

La borsa è sempre la stessa, solitamente in paglia e con due larghi manici oppure in plastica lucida con qualche pubblicità stampata sopra. È enorme e dentro c’è di tutto. I giornaletti con i cruciverba, iniziati e lasciati a metà, ora sono rimasti solo quelli più difficili da risolvere. La rivista di gossip con Al Bano in copertina, che fa coppia con Romina ma solo artisticamente perché forse sta ancora con la Lecciso. Di quando è? Non è importante, tanto ci sarà sempre una copertina con Al Bano, anche quest’anno. Poi di solito c’è un pettine a denti larghi, gli occhiali da sole che pensavi di aver perso e lei, la regina incontrastata delle borse per il mare: la crema solare dell’anno scorso. Bella, colorata, scaduta e quindi inutile come poche altre cose al mondo, ma soprattutto appiccicaticcia e pronta a spitterrare** anche stavolta, con ripercussioni su tutto il contenuto della borsa. La crema serve per la protezione dal sole ma nessuno ha ancora inventato nulla per la protezione dalle creme solari!

Il meglio deve ancora venire

Oggi non è importante trascorrere tutta la giornata al mare: per gli ombrelloni, le borse frigo, il tiano*** di parmigiana di melanzane ci saranno tante e tante domeniche. Ma oggi no, ci basta un cellulare per un paio di Instagram stories di qualità al mare, in slow-motion, time-lapse (ricordate di taggare @salentodascoprire 😉) e con la hit di quest’anno in sottofondo. A proposito, è già uscita la canzone di Baby K?

Quest’anno sarà diverso

La cosa che preferisco dell’inizio estate o del periodo che l’anticipa sono i propositi di ognuno di noi, peggio di quelli che si fanno prima di capodanno. “Quest’anno andrò al mare tutti i giorni”, “quest’anno voglio fare il giro della costa in un giorno e fare il bagno in ogni posto”, “a San Lorenzo facciamo il falò”, “voglio uscire tutte le sere”, “perché non cambiamo spiaggia? Veniamo qui da anni!”, bellissimo. Io non faccio eccezione e, con buona probabilità, anche quest’anno continuerò a fare quello che ho sempre fatto, anche la notte in spiaggia a San Lorenzo, nonostante siano già due anni che dico di non avere più l’età per queste cose.

Ufficialmente estate: i tre mesi più belli dell’anno

Ci sono tante cose che adoro dell’inizio estate ma quella che preferisco è sicuramente l’attesa e il fermento per una bellissima stagione che sta per arrivare. Vi sembrerà strano ma mi piace anche il caldo (quello vero) o la difficoltà di trovare un posto in spiaggia dove piazzare l’ombrellone, e sapere che le serate, il divertimento, gli eventi e le vacanze stanno per arrivare è per me una sensazione indescrivibile. Ora è ufficialmente estate, amici e io sono molto molto contento!

*a sponzo: in dialetto salentino significa "bagnare", "inzuppare". Usato per indicare il metodo di preparazione della Frisa.

**spitterrare: traboccare, straripare. Indica il traboccamento di qualsiasi liquido dal suo contenitore. In senso figurato è usato anche per descrivere una donna molto formosa. Es. Sta te spitterra tuttu (Hai un seno così formoso che rischia di fuoriuscire).

***tiano: vassoio, contenitore usato per diverse pietanze.
Condividi:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial